Spiagge cristalline, scogliere di estrema bellezza, torri saracene, grotte marine, chiese e palazzi realizzate con la tenera e calda “pietra leccese”, splendidi borghi medievali, parchi naturali e tanto ancora….

BAIA DI PORTO MIGGIANO, Santa Cesarea Terme: una piccola caletta di grande bellezza e splendide acque cristalline.

I FARAGLIONI DI SANT’ANDREA, Melendugno: alte falesie, meravigliose creature della natura che spuntano dall’acqua trasparente.

Il fascino orientale del PALAZZO STICCHI, Santa Cesarea Terme.

TORRE SANT’EMILIANO, Otranto: custode di un lontano passato.

BAIA DEI TURCHI, Otranto: incantevole spiaggia a pochi chilometri da Otranto.

MARINA DI PESCOLUSE, “LE MALDIVE del SALENTO”: lunghe distese di sabbia finissima, fondali trasparenti, tramonti suggestivi e mozzafiato.

CATTEDRALE di SANTA MARIA ANNUNZIATA, Otranto: testimonianza di pura poesia e dolore, dove è possibile ammirare un’opera straordinaria: il mosaico pavimentale più grande d’Europa.

BASILICA di SANTA CROCE, Lecce: “ la Firenze del sud”, alla sua vista si rischia di essere colpiti dalla Sindrome di Stendhal! Trionfo del barocco pugliese e della pietra leccese.

ABBAZIA di SANTA MARIA di CERRATE, Lecce: importante centro monastico in stile romanico pugliese situato tra le belle campagne salentine.

BASILICA di SANTA CATERINA d’ ALESSANDRIA, Galatina: splendida chiesa in stile romanico pugliese e gotico che custodisce all’interno un tesoro, rendendola seconda, per importanza, solo alla Basilica di San Francesco d’Assisi.

PARCO DELLA COSTA OTRANTO-SANTA MARIA di LEUCA: 37 km di parco in cui rientra anche il Bosco di Tricase che custodisce un albero maestoso di quasi mille anni , la QUERCIA VALLONEA, detta anche QUERCIA DEI CENTO CAVALIERI.

AREA MARINA PROTETTA di Porto Cesareo: unica riserva marina del Salento.

GROTTA ZINZULUSA, Castro: fascino e mistero si intrecciano fra gli “zinzuli”delle sue pareti.

FARO DI PUNTA PALASCIA, Otranto: il punto più orientale d’Italia.

PARCO NATURALE delle CESINE, Vernole, nei pressi di San Cataldo: 900 ettari di terreno, gestito dal WWF, adibiti al ripopolamento di specie animali in via di estinzione.

MARINA DI ACQUAVIVA, Marittima: incantevole insenatura del Salento.